Ricordare…

180 – Germania, il confine che unisce


Veduta della Grunes Band

Lungo la Cortina di ferro sorgerà un parco naturale, monumento alla riunificazione tedesca

Là dove c’era un simbolo di divisione sorgerà un parco naturale destinato a diventare un monumento alla riconciliazione.

La ‘Grunes Band’

Il Corridoio della morte, una striscia di terra che per quasi mezzo secolo ha diviso le due Germanie, diventerà una oasi naturalistica che ospiterà non solo specie animali e vegetali, ma anche percorsi turistici ‘ecologici’. La ‘Grunes Band’ (fascia verde) è una striscia che corre per 1.393 chilometri lungo la vecchia frontiera tra Germania est e ovest. In numerosi punti era delimitato da reticolati, riflettori e addirittura mine anti-uomo.

Memoria storica. Durante la Guerra Fredda, oltre mille tedeschi persero la vita cercando di attraversarla mentre fuggivano dal socialismo reale della Ddr. “Il parco sarà l’emblema vivente della riunificazione – ha detto il professor Hartmut Vogtmann, presidente dell’ufficio federale per la tutela naturale -, un simbolo ecologico e storico da conservare per le future generazioni”. Il primo tratto di parco è stato inaugurato lunedì scorso nella cittadina di Hopfberg, in Franconia. Una volta completata la realizzazione dell’area verde, sarà possibile fare gite in bici, in barca o a piedi e partecipare a escursioni. Lungo tutto la Grunes Band, che nei punti più stretti misura appena 50 metri e in quelli più larghi 200, ha una superficie di 14 chilometri quadrati. Grazie al progetto, la striscia verrà tenuta sotto una costante osservazione scientifica e protetta da interventi umani, imepedendo che venga interrotto da aree coltivate.

Commenti

Precedente Successivo Indice

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: