Ricordare…

Il programma della loggia P2

In cui si riporta li programma a medio termine della loggia P2.

Leggi l’articolo:
152 – Il programma della loggia P2

Annunci

agosto 4, 2008 - Posted by | Comunismo, Italia, marxismo, Random, Storia, Varie | , , , ,

1 commento »

  1. Da appasionato di storia ho sfogliato il blog con attenzione e curiosità, aumentate dal fatto che gli episodi e i meccanismi storici sono qui raccontati da un punto di vista diverso (anche se sarebbe meglio dire opposto) al mio.
    Sono convinto che non sia possibile essere completamente imparziali nel raccontare la storia perchè ogni persona legge i fatti con i propri occhi senza poter dimenticare neanche per un istante le proprie convinzioni. Infatti non di rado capita che un intellettuale modifichi il giudizio sullo stesso avvenimento nel corso degli anni in conseguenza dell’evoluzione del proprio pensiero. Considero questa una cosa naturale e che non va minimamente ad intaccare l’onestà intelletuale dell’interessato. Proprio per questo ho considerato se non necessari quantomeno giustificabili errori, omissioni o dati falsi sparsi negli articoli fin qui letti, quindi ho evitato di lasciare commenti, forse anche per pigrizia.
    Purtroppo dopo aver letto i due articoli sulla loggia massonica P2 mi sono sentito davvero spiazzato. Ho letto più volte il “Piano di rinascita democratica” della P2 negli anni scorsi, quindi la sensazione dopo le lettura del vostro articolo non era quella di un punto di vista diverso, quanto quella di una scientifica omissione dei passaggi fondamentali di quel documento. Sono quindi andato a riaprire il file conservato sul mio hard disk, e per maggiore sicurezza ho cercato altre copie presenti su internet. Riporto quindi quelli che considero alcuni dei passaggi tralasciati dall’autore del blog e che mi hanno dato una chiara sensazione di eccessiva faziosità se non malafede nella stesura dell’articolo.

    (dalla sezione Obiettivi)

    “2) Partiti politici, stampa e sindacati costituiscono oggetto di sollecitazioni possibili sul piano della manovra di tipo economico-finanziario.
    La disponibiltà di cifre non superiori a 30 o 40 miliardi sembra sufficiente a permettere ad uomini di buona fede e ben selezionati di conquistare le posizioni chiave necessarie al loro controllo.”

    “3) Primario obiettivo e indispensabile presupposto dell’operazione è la costituzione di un club (di natura rotariana per l’etereogenità dei componenti) ove siano rappresentati, ai migliori livelli, operatori, imprenditoriali e finanziari, esponenti delle professioni liberali, pubblici amministratori e magistrati nonchè pochissimi e selezionati uomini politici, che non superi il numero di 30 o 40 unità.
    Gli uomini che ne fanno parte debbono essere omogenei per modo di sentire, disinteresse, onestà e rigore morale, tali cioè da costituire un vero e proprio comitato di garanti rispetto ai politici che si assumeranno l’onere dell’attuazione del piano e nei confronti delle forze amiche nazionali e straniere che lo vorranno appoggiare. Importante e’ stabilire subito un collegamento valido con la massoneria internazionale.”

    (dalla sezione Procedimenti)

    “c) in caso di risposta affermativa, affidare ai prescelti (uomini politici) gli strumenti finanziari sufficienti – con i dovuti controlli – a permettere loro di acquisire il predominio nei rispettivi partiti;
    d) in caso di risposta negativa usare gli strumenti finanziari stessi per l’immediata nascita di due movimenti: l’uno, sulla sinistra (a cavallo fra PSI-PSDI-PRI-Liberali di sinistra e DC di sinistra), e l’altra sulla destra (a cavallo fra DC conservatori, liberali e democratici della Destra Nazionale). Tali movimenti dovrebbero essere fondati da altrettanti clubs promotori composti da uomini politici ed esponenti della società civile in proporzione reciproca da 1 a 3 ove i primi rappresentino l’anello di congiunzione con le attuali parti ed i secondi quello di collegamento con il mondo reale.”

    “Nei confronti della stampa […] occorrerà redigere un elenco di almeno 2 o 3 elementi per ciascun quotidiano o periodico in modo tale che nessuno sappia dell’altro. L’azione dovrà essere condotta a macchia d’olio, o, meglio, a catena, da non più di 3 o 4 elementi che conoscono l’ambiente. Ai giornalisti acquisti dovrà essere affidato il compito di “simpatizzare” per gli esponenti politici come sopra prescelti in entrambe le ipotesi alternative 1c e 1d.
    In un secondo tempo occorrerà:
    a) acquisire alcuni settimanali di battaglia;
    b) coordinare tutta la stampa provinciale e locale attraverso una agenzia centralizzata;
    c) coordinare molte TV via cavo con l’agenzia per la stampa locale;
    d) dissovere la RAI-TV in nome della libertà di antenna ex art. 21 Costit.”

    “(Riguardo i sindacati bisogna) acquisire con strumenti finanziari di pari entità i più disponibili fra gli attuali confederali allo scopo di rovesciare i rapporti di forza all’interno dell’attuale trimurti.”

    (dalla sezione Programmi)

    “Altro punto chiave è l’immediata costituzione di una agenzia per il coordinamento della stampa locale (da acquisire con operazioni successive nel tempo) e della TV via cavo da impiantare a catena in modo da controllare la pubblica opinione media nel vivo del Paese.
    E’ inoltre opportuno acquisire uno o due periodici da contrapporre a Panorama, Espresso ed Europeo sulla formula viva del “Settimanale”.”

    Non mi espongo in merito al programma in sè in quanto ogni punto può essere ritenuto più o meno giusto in base alle proprie convinzioni politiche e sul ruolo che lo stato debba avere, tanto meno mi scandalizzo per l’utilizzo di metodi non democratici per la presa del potere e il controllo dell’opinione pubblica. Però per far passare la lista della spesa di un’associazione segreta votata al controllo del potere per un legittimo programma politico ci vuole un bel po’ di fantasia.
    Poi in realtà i vostri articoli fanno sorgere alcune domande. Perchè il 23 novembre 1995 Gelli è stato condannato per depistaggio delle inchieste riguardanti la strage di Bologna? Perchè Licio Gelli sconta 12 anni nella sua Villa Wanda di Arezzo a causa della bancarotta del Banco Ambrosiano? Perchè il generale del SID Maletti (tessera 499) e il capitano La Bruna (tessera 502) sono stati condannati per favoreggiamento del terrorismo eversivo di destra? Perchè lo stesso Maletti riporta che Gelli e la P2 avevano il compito di rapire Saragat (allora Presidente della Repubblica) nel tentato golpe Borghese? E perchè Andreotti (indicato dalla CIA come il politico italiano di garanzia che avrebbe dovuto guidare il governo post-golpe) nascose tali informazioni al momento di passare il dossier alla magistratura? Quali erano i rapporti di Gelli con Cosa Nostra, la ‘ndrangheta, la Sacra Corona, (tutti accertati dalla magistratura anche se non hanno mai portato a condanne) e a cosa erano finalizzati? E soprattutto perchè la camorra fu esclusa? 😛
    Bisogna poi notare che nella lista di appartenenti alla loggia ci sono i nomi di 44 parlamentari, 3 ministri del governo allora in carica, un segretario di partito, 12 generali dei Carabinieri, 5 generali della Guardia di Finanza, 22 generali dell’esercito italiano, 4 dell’aeronautica militare, 8 ammiragli, vari magistrati e funzionari pubblici, nonchè tutti i capi dei servizi segreti e i loro principali collaboratori. Forse non è stato troppo difficile per Gelli evitare qualche condanna. O forse è stato un cittadino modello che pensava solo al bene del paese, però come disse Andreotti “A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.”

    Però come riportato nel vostro blog:
    [cit.] Ovviamente per nessuno di questi esiste il minimo straccio di prova e tanto meno una qualsivoglia condanna.

    Invito i più curiosi (e volenterosi) a leggere il documento integrale del Piano di rinascita democratica, nonchè la lista degli affiliati alla loggia e farsi la propria idea, non fosse altro che per allenare un certo senso critico sempre meno valorizzato in quest’epoca di revisionismo storico:
    http://it.wikisource.org/wiki/Piano_di_rinascita_democratica
    http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_appartenenti_alla_P2

    E comunque non vi lamentate sempre visto che la maggior parte del programma è stata attuata o fa parte dei programmi elettorali e di governo delle due coalizioni politiche italiane 😛

    Commento di stefano bonsegna | gennaio 2, 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: